martedì, Novembre 29, 2022

E’ l’ex dirigente della Polizia di Montevarchi Mauro Mancini Proietti il motociclista morto a Levanella

E’ un personaggio conosciuto e apprezzato il 60enne deceduto nel primo pomeriggio di oggi, a Levanella, a causa di un incidente stradale. Si tratta dell’ex dirigente della Questura di Arezzo Mauro Mancini Proietti, 60 anni, che per molti anni ha diretto il Commissario di Polizia di Montevarchi. E’ stato quasi 40 anni al servizio nella pubblica amministrazione, con incarichi di responsabilità quale autorità locale di pubblica sicurezza, insignito anche del conferimento dal Presidente della Repubblica dell’ onorificenza al merito della Repubblica. Mancini Proietti è stato alla guida del Commissariato a Montevarchi dal 2015 al 2019. Componente del Consiglio di Amministrazione del Polo Universitario aretino, si è laureato in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma ed in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Siena. Ha poi conseguito un master Universitario di Specializzazione in Economia e Diritto dell’Amministrazione per Dirigenti e Funzionari pubblici conseguito al Dipartimento di Economia dell’ Università di Siena ed un Master di II livello in Criminologia forense l’ Università Carlo Cattaneo di Castellanza. Abilitato all’iscrizione Albo Avvocati dal 1993 presso la Corte di Appello di Roma, era anche giornalista pubblicista.
Iscritto dal dicembre 2004 all’ Albo dei docenti della Scuola Superiore dell’ Amministrazione dell’ Interno – area giuridica, è stato anche docente a contratto all’ Unicollege University di Firenze, dove ha tenuto corsi di Metodologia e scienza dell’ investigazione.
Ha ricoperto diversi incarichi, tra i quali dirigente Ufficio Immigrazione e Capo Gabinetto della Questura di Siena. Come Autorità locale di Pubblica Sicurezza, ha poi diretto i Commissariati distaccati di Chiusi Chianciano Terme, Poggibonsi e Montevarchi. La carriera di Mancini Proietti si è poi chiusa alla Questura di Grosseto, dove ha ricoperto l’incarico di Dirigente all’Ufficio del Personale e dei Servizi Tecnico Logistici.
Nell’estate del 2020 è stato stato scelto dalla Presidente Silvia Chiassai Martini per un incarico in Provincia, a titolo gratuito e di natura fiduciaria, finalizzato alla collaborazione nelle attività di indirizzo politico riguardanti specifiche materie e argomenti. Grande la sua passione per il calcio, era tifosissimo dell’Inter. Nel novembre del 2016 era stato nominato collaboratore della Procura Federale F.I.G.C. in materia di indagini federali e controlli gara. Mancini Proietti, sposato con una figlia, abitava a Siena.

La moto di Mancini Proietti sull’asfalto a Levanella, dopo l’impatto con il furgone

Alcune immagini di Mauro Mancini Proietti