mercoledì, Novembre 30, 2022

Alleanza per Bucine sulle elezioni. “Benini rifletta sul forte astensionismo e sulla sinistra che arranca”

Un forte astensionismo, tra i peggiori della vallata, e una sinistra che arranca. La lista civica “Alleanza per Bucine” è intervenuta sui recenti risultati elettorali nel comune della Valdambra riflettendo, in primo luogo, sul forte calo di affluenza alle urne. “Da questo punto di vista il nostro territorio tra i peggiori di tutto il Valdarno – ha spiegato la minoranza – infatti, si è recato al seggio solo il 69% degli aventi diritto, ciò vuol dire che un cittadino su tre è rimasto a casa. Apprendiamo dalla stampa che sulla questione è intervenuto il Sindaco Benini che ha parlato di un “segnale inequivocabile del malcontento che si respira”. La domanda a questo punto sorge spontanea: ma se il nostro Comune ha un tasso di astensionismo superiore agli altri della Vallata, caro Sindaco, non è che il malcontento sia dovuto anche al malgoverno della sua amministrazione?”
“Inoltre, mentre Benini si preoccupa delle logiche partitiche invitando il Pd “a riflettere” (trattasi anche di una critica alla propria maggioranza che lo sostiene in Consiglio Comunale???), noi ci permettiamo di invitare lui a riflettere sul suo operato dentro il Comune di Bucine. Questi risultati elettorali dimostrano bene di quanta e quale percezione ne abbia la popolazione – ha aggiunto il gruppo di opposizione – L’altro dato che emerge in maniera chiara è quello politico; anche qui la sinistra arranca ed arranca assai, basti vedere il sostanziale pareggio tra Camera e Senato tra i principali candidati di sinistra e destra; sottolineiamo anche che il PD ha perso in 8 sezioni sulle 14 presenti, con una sconfitta netta sia a Levane (cuore produttivo del comune) sia in Valdambra. Segno tangibile che il tappeto rosso steso da Benini nella visita elettorale di Ceccarelli non ha portato i frutti sperati”.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile