lunedì, Novembre 28, 2022

Aquila ad Ancona: tra i pali il ritorno di Andrea Giusti. E con la Carrarese Malotti sarà di nuovo in panchina

Domenica in riva all’Adriatico per l’Aquila che nella sesta giornata di Lega Pro cercherà di scrollarsi di dosso la maglia nera del girone B e di fermare la marcia spedita dell’Ancona di Colavitto.
Due le notizie principali della vigilia. Ieri Roberto Malotti ha fatto visita ai suoi ragazzi in allenamento e, sebbene debba osservare ancora qualche giorno di riposo – allo Stadio Del Conero sarà rappresentato ancora da Gabriele Bencivenni – tornerà quasi certamente in panchina domenica 9 ottobre per il derby casalingo con la Carrarese.
La seconda novità, legata anche all’infortunio che terrà fuori per alcune settimane Stefano Mazzini, il rientro nella famiglia dell’Aquila di Andrea Giusti, il portiere che negli ultimi anni ha dato sicurezza al reparto difensivo. Tesserato di nuovo, il venticinquenne pratese, partirà al 99 per cento dal primo minuto nel probabile 4-3-3 adottato dal Montevarchi e speculare rispetto al modulo dei dorici.
Non mancano le defezioni sui due fronti. I biancorossi anconetani devono fare a meno dello squalificato Mondonico e degli infortunati Perucchini, D’Eramo, Moretti e del lungodegente Berardi. Rientra dalla squalifica Di Massimo. Non stanno meglio i valdarnesi che, pur confortati dai ritorni di Martinelli, Nador e, appunto, Giusti, lamentano le assenze degli infortunati Boiga (per la rottura del crociato il suo stop sarà, purtroppo, di alcuni mesi), Barranca, Biagi, Bertola, Fiumanò e Mazzini.
In casa dell’Ancona la “vecchia” Aquila, il 1° maggio 2005 nell’allora C 2, vinse 2 -1 con reti di Sala e Gessa. Allenatore dei rossoblù era il compianto Gianluca Gallorini del quale proprio questo 2 ottobre ricorre il 14° anniversario della prematura scomparsa a soli 46 anni.
Arbitrerà l’incontro, fissato alle 14.30, Mirabella di Napoli. Assistenti: El Filali di Alessandria e Tommasi di Schio. Quarto uomo: D’Agnillo di Vasto.