lunedì, Novembre 28, 2022

La Sangiovannese torna al successo e batte il Tau Calcio. La classifica sorride

Dopo due sconfitte consecutive contro Arezzo e Pianese la Sangiovannese torna al successo nel suo stadio, il Virgilio Fedini, che apre per la prima volta in questa stagione le sue porte dopo i lavori di riqualificazione. È stata una partita complicata per gli uomini di Aldo Firicano, che hanno sbloccato il risultato nella ripresa con un Tau Calcio ridotto in 10 uomini. Nonostante la superiorità numerica gli azzurri non avevano creato grossi grattacapi alla retroguardia lucchese, ma un guizzo di Boix e la rete susseguente di Zhar hanno permesso all’undici valdarnese di conquistare un successo preziosissimo. E
la classifica continua ad essere eccellente con la Sangiovannese, che si trova nei piani alti della graduatoria.
Al 12° colossale palla goal per gli azzurri. Gran tiro di Migliorini, Di Biagio riesce a deviare ma la sfera termina tra i piedi di Boix che a porta sguarnita mette fuori. Al 29° la reazione del Tau con Brega che conclude a botta sicura ma trova sulla traiettoria Rosseti che salva la sua porta dal sicuro vantaggio ospite. Al 40° episodio importante per l’andamento del match. Cartano stende Migliorini al limite dell’area. Per lui scatta il secondo giallo e l’espulsione. Tau Calcio in dieci e azzurri che ne possono approfittare, con un’intera ripresa in superiorità numerica.
Ma nel secondo tempo, per mezzora, la Sangiovannese fa fatica a trovare lo spunto vincente, nonostante giochi con un uomo in più. I lucchesi si chiudono bene e non lasciano spazi. Al 27° però Zhar porta in vantaggio il Marzocco. Bella azione di Boix che serve il compagno di squadra. Il magrebino a due passi e a porta sguarnita mette la palla in rete, facendo esplodere il Vigilio Fedini. Cinque minuti dopo il Tau rischia di pareggiare. Su angolo Petrelli tira dal limite e salva sulla linea di porta un difensore azzurro. Rischio enorme per la squadra di Firicano. Al 37° grande girata di Boix e splendida risposta del portiere ospite, che evita il 2-0. Nel finale gli ospiti rimangono addirittura in nove per l’espulsione diretta di Cesaretti, reo di aver colpito Migliorini a gioco fermo. La gara non ha più nulla da dire, la Sangiovannese vince per 1-0 e al termine va a festeggiare sotto la gradinata Marco Sestini.