lunedì, Novembre 28, 2022

Aquila Montevarchi – Carrarese, sfida dal sapore antico al Brilli Peri. Tesserato dai rossoblù il difensore Chiti

A caccia del primo successo al “Gastone Brilli Peri”, l’Aquila Montevarchi ospita nella seconda domenica di ottobre, a un anno esatto dalla storica vittoria sul Modena, l’eterna rivale Carrarese. Sarà il confronto numero 51 di sempre tra le due squadre in campionato, il 18° in terra valdarnese tra i professionisti, comprese le gare di Coppa Italia e il bilancio dei 17 precedenti vede 6 successi dei rossoblù, 9 pareggi e 2 blitz degli apuani.
I ragazzi di Roberto Malotti, che contrariamente alle previsioni non tornerà in panchina in attesa dell’esito di ulteriori controlli e sarà sostituito di nuovo a bordo campo dal suo vice Gabriele Bencivenni, vogliono dare continuità all’impresa di Ancona e alla qualificazione in Coppa di mercoledì.
Non ci saranno tra i padroni di casa lo squalificato Pietra e gli infortunati Boiga, Barranca, Bertola, Mazzini, il portiere ex Carrarese, e Tozzuolo. Quest’ultimo dovrà stare fermo almeno un mese e la società valdarnese si è premunita tesserando il difensore classe 2001 Lorenzo Chiti, ex Primavera della Fiorentina, reduce da alcune stagioni in prestito all’Aglianese e all’Avellino. Si allenava da alcune settimane con gli aquilotti e potrebbe anche esordire dal primo minuto.
Sul versante marmifero Alessandro Dal Canto, il tecnico che nel 2019 portò l’Arezzo alla semifinale play-off per la B recupera dalla squalifica l’ex aquilotto Mercati ma dovrà rinunciare a Della Latta e Bozhanaj, stoppati dal giudice sportivo, e all’infortunato Giannetti. Ospiti reduci dalle sconfitte in campionato ad Alessandria e in casa con il Gubbio e dall’eliminazione in Coppa ai rigori con l’Entella. Tuttavia, la qualità della “rosa” è indiscutibile e per Amatucci e compagni si profila un esame severo da superare.
Fischio d’inizio alle 14.30. Arbitrerà Maggio di Lodi.