martedì, Novembre 29, 2022

Il Montevarchi batte la Carrarese al termine di una gara dalle mille emozioni. Al 98′ Giusti para un calcio di rigore

Il Montevarchi ha cambiato marcia. Dopo un avvio di campionato stentato, la squadra valdarnese conquista al Brilli Peri la terza vittoria consecutiva, se consideriamo anche il turno di Coppa Italia infrasettimanale con il Monterosi. 2 a 1 il risultato finale al cospetto della Carrarese, avversario storico di tante battaglie. Tre punti fondamentali ma soprattutto meritati al termine di una gara giocata ad alto livello. Roberto Malotti, ancora assente per problemi di salute, può essere soddisfatto. La partita ha vissuto incredibili emozioni e al 98° la Carrarese ha fallito un calcio di rigore che avrebbe portato la gara sul 2 a 2. Giusti è riuscito a parare il penalty facendo letteralmente esplodere il Brilli Peri. Dopo soli tre minuti pericolosa la formazione valdarnese. Bravo Kernezo a recuperare la sfera e ad involarsi verso l’area avversaria. La sua conclusione termina fuori di poco. Giocano bene i rossoblù che effettuano un pressing asfissiante. Al 22° tiro di Saporiti respinto da Satalino. Sulla ribattuta Martinelli non riesce ad inquadrare la porta. Ma è l’antipasto del goal, che arriva un minuto dopo. Su angolo è Gennari, di testa, a far esplodere il Brilli Peri. Aquila in vantaggio meritatamente. I padroni di casa hanno però il demerito di non chiudere la gara. Al 37 doppia occasione con protagonista Italeng. Il giocatore di colore riceve una palla su punizione e conclude a botta sicura. Ma una miracolosa deviazione di un giocatore marmifero evita il goal. Pochi secondi dopo riceve una palla sulla destra e mette la palla in rete. Ma gioia strozzata per un intervento dell’arbitro che ha ravvisato un fallo in attacco. Gli aquilotti meriterebbero il 2-0 e al 39° colpiscono un palo clamoroso con Saporiti da calcio di punizione. La Carrrarese si affaccia per la prima volta pericolosamente in area avversaria solo al 40°. Frey crossa al centro, una palla velenosa sulla quale però non riescono ad avventarsi né Capello, né D’Auria. Il tempo si chiude con il Montevarchi meritatamente in vantaggio. Nella ripresa in cinque minuti succede di tutto. Al 58° gli ospiti sfiorano il pareggio con D’Auria, la cua conclusione viene ribattuta da Giusti in angolo. Due minuti dopo i marmiferi acciuffano l’1-1. E’ Capello, in mischia, a riequilibrare le sorti dell’incontro. Ma l’equilibrio dura poco e al 61° il direttore di gara assegna un penalty ai rossoblù per un fallo di Mercati, l’ex di turno, su Kernezo. Dal dischetto Giordani fa 2-1. La reazione della formazione apuana è sterile e al 70° il Montevarchi va vicino al 3-1. Cerasani, servito da Martinelli, batte a rate, trovando la risposta di Satalino. Al 79° Capello conclude dalla distanza, ma la palla termina sul fondo. In pieno recupero gli ospiti hanno una clamorosa palla goal per arrivare al pareggio, ma una conclusione di Cicconi sbatte sulla traversa. Ma è niente in confronto a quello che sta per arrivare. Il direttore di gara, infatti, ravvisa nell’azione un fallo in area e assegna un calcio di rigore per i marmiferi tra le proteste di pubblico e squadra rossoblù. Dal dischetto si presenta Capello ma Giusti riesce a parare, facendo esplodere lo stadio e regalando ai suoi compagni una vittoria importantissima e ampiamente meritata.