lunedì, Novembre 28, 2022

Si chiude a Cavriglia Arezzo Wave con un successo di critica e di pubblico

Si è conclusa ieri sera al Teatro Comunale di Cavriglia, con grande partecipazione di pubblico, la XXXVI° edizione di “Arezzo Wave Love Festival”, il prestigioso contest musicale che da sempre sforna talenti emergenti del panorama musicale italiano. L’evento ha preso il via venerdì scorso con la presentazione all’Auditorium del Museo Mine cui ha preso parte anche l’artista ucraina Alina Pash, per ribadire la ferma volontà degli organizzatori di Arezzo Wave di invocare il cessate il fuoco nella martoriata terra ucraina.
La gara vera e propria si è svolta, invece, al Teatro Comunale nei giorni 8 e 9 ottobre, mettendo in mostra giovani talenti che si sono succeduti sul palco, esibendosi in una canzone propria e in una cover. Gli artisti erano stati selezionati nel corso dei mesi nelle varie regioni d’Italia. Ospite d’eccezione della serata di sabato è stata Alina Pash, che ha incantato e coinvolto il pubblico in sala, proiettando anche immagini relative alla guerra in Ucraina. Ieri sera, infine, hanno cantato gli ultimi artisti in gara, per poi procedere all’assegnazione dei premi. Ospite è stata la pianista toscana Frida Bollani Magoni che ha fatto vibrare il pubblico, regalando un momento di musica toccante. Alla finalissima ha partecipato, oltre al Sindaco Leonardo Degl’Innocenti o Sanni e la Giunta Municipale, anche il Presidente della Giunta Regionale Eugenio Giani.

Questi i premi scaturiti dopo la valutazione da parte della giuria di esperti presente al Comunale:

• Migliore artista: vincitore “Il Barone Lamberto”, premiato con la Targa Fondazione Arezzo wave Italia
• Migliore canzone originale, vincitore “Tamango”, premiata con la Targa Regione Toscana
• Miglior cover”, vincitore “Zueno” , premiata dal Comune di Cavriglia
• Premio Ius Soli, vincitore “Il Barone Lamberto”, premio dell’Associazione Koinè
• Premio “Giuria Under 21, vincitore “Zueno”, premio Toscobosco Arezzo