giovedì, Dicembre 1, 2022

Sabato 15 ottobre torna la raccolta alimentare nei punti vendita Unicoop Firenze

Raccolta alimentare in 106 punti vendita di Unicoop Firenze. Sabato prossimo torna l’iniziativa di solidarietà promossa dalla Fondazione Il Cuore si scioglie insieme a Unicoop Firenze, con la collaborazione di Caritas Toscana e di oltre 200 associazioni che la cooperativa affianca nelle iniziative di contrasto all’emergenza alimentare.
Soci e clienti che si recheranno in super e ipermercati troveranno uno speciale allestimento che metterà in evidenza i generi alimentari indispensabili per chi vive in condizioni di bisogno: olio d’oliva e di semi, farina, pasta, conserva, carne, tonno e legumi in scatola, succhi di frutta, latte a lunga conservazione, prodotti per la prima colazione, per i bambini, di igiene personale e cura della casa. Basterà metterli nel carrello e, dopo aver pagato la spesa alla cassa, lasciarli ai volontari che li destineranno alle persone in difficoltà.
Quest’anno, inoltre, Unicoop Firenze darà un contributo straordinario di 100 mila euro alla Caritas e alle altre associazioni di volontariato per fronteggiare il carovita, legato in particolare all’aumento dei costi energetici, aiutando così le famiglie in disagio economico con il pagamento delle utenze. 
Dal terzo report curato dall’Osservatorio delle povertà e delle risorse della Caritas fiorentina, in collaborazione con il dipartimento di scienze politiche e sociali dell’Università di Firenze, emerge un quadro di povertà crescente: sono 5.740, circa 500 in più rispetto al 2019, le persone che nel 2022 hanno chiesto aiuto agli sportelli dei centri d’ascolto territoriali a Firenze. Tra il 2020 e il 2022 sono cresciute del 33,5% le persone tra i 55 e i 64 anni che si sono trovate in una condizione di reddito insufficiente a fronteggiare le normali esigenze: ormai più di 7 persone su 10 che si presentano agli sportelli Caritas denunciano difficoltà a far quadrare il bilancio familiare. Dopo la pandemia, la cifra dei pacchi alimentari è più che quadruplicata: si è passati dai 12.507 erogati tra gennaio e agosto 2019 ai 52.644 del 2022.