domenica, Novembre 27, 2022

Montevarchi: via libera al progetto di rifacimento del ponte Bailey. Sarà finanziato anche con i fondi del Pnrr

Si è ritagliato il ruolo di bypass essenziale nella variante alla Regionale 69. Il ponte Bailey, che a Montevarchi collega il quartiere della Ginestra a via della Sugherella, scavalcando il sottopasso tra piazza Garibaldi e piazzale Europa alle porte del centro storico, adesso ha ottenuto il via libera al progetto definitivo – esecutivo di rifacimento. Costo dell’intervento 790 mila euro, 400 mila dei quali finanziati con risorse ministeriali nell’ambito del “NextGenerationEU”, e il resto con fondi provenienti dalle casse comunali.
Attiguo ai binari, il ponte ha una larghezza inferiore ai 6 metri ed è lungo 25. Si percorre a senso unico, è vietato ai veicoli con massa a pieno carico superiore alle 24 tonnellate ed è ritenuto strategico tanto che gli amministratori inserirono il restauro nell’elenco delle priorità già nella prima consiliatura, elaborando un primo progetto. L’intervento però fu rinviato dopo accurati controlli tecnici e sulla base delle normative antisismiche più recenti che hanno reso necessario un nuovo studio per ricostruire l’attraversamento. Fu realizzato nel 2006 dalle squadre dell’Associazione Genieri Lombardia Specialisti Volontari della Protezione Civile che in poche ore assemblarono il passaggio sopraelevato diventato una tessera indispensabile nel mosaico della viabilità alternativa alla ex Statale sulla direttrice da Sud a Nord.
Adesso dunque la nuova fase con la determina approvata di recente dal Comune nella quale si ribadisce come il Bailey sia strettamente funzionale all’attuale schema viario e rientri a pieno titolo nella “rete stradale interquartiere esistente”. Quella soluzione adottata infatti rappresenta una cesura importante per unire fra loro alcuni rioni della città e al tempo stesso il percorso più agevole anche per raggiungere la Provinciale 408 Chiantigiana, evitando la congestione della principale arteria del fondovalle.