domenica, Novembre 27, 2022

L’ex sindaco di Figline Nocentini assolto in appello per le vicende legate all’alluvione del 2013

Il processo di appello ha ribaltato il verdetto del primo grado e l’ex sindaco di Figline Riccardo Nocentini è stato assolto in merito alle presunte responsabilità per i danni provocati dall’alluvione nell’ottobre del 2013.
Assolto “perché il fatto non costituisce reato”. La sentenza è arrivata nelle ultime ore. In primo grado l’ex primo cittadino era stato invece condannato per gli allagamenti del torrente Ponterosso e del Fosso le Granchie, che
provocarono danni ingenti a decine di abitazioni, aziende e mezzi privati.
L’accusa rivolta a Nocentini era quella di non essere intervenuto in maniera adeguata per demolire un ponte abusivo che, ostruendo il deflusso delle acque, avrebbe provocato l’esondazione. La sentenza di appello ha invece assolto Nocentini, ritenuto non responsabile.
“Nove anni sono tanti – ha commentatol’ex sindaco – Se aggiungo il processo sulle Lambuschini, sono 13 anni che non provavo questo senso di leggerezza. Ho sofferto, questo sì. Lo dico con pudore perché le sofferenze vere sono altre. Ringrazio l’avvocato Gaetano Viciconte, mi ha seguito in entrambe le vicende con grande umanità e competenza, e il suo collaboratore l’avvocato Michele Cataldo, attento nell’analizzare fatti e norme”.
Sono intanto arrivati messaggi di vicinanza dopo anni complicati, tra cui quello del consigliere regionale del Partito Democratico Cristiano Benucci, tra l’altro ex primo cittadino di Reggello e che ha avuto quindi modo di collaborare con il suo collega amministratore.
“La notizia dell’assoluzione rende dignità ad una persona onesta e amministratore capace – ha detto Benucci – Sono davvero contento per lui e per la sua famiglia che ha dovuto sopportare questo peso per quasi otto anni. Se fare il sindaco è il mestiere più bello del mondo è anche vero che spesso chi ricopre questa carica è sobbarcato di così tante responsabilità che, a pensarci, non fanno neppure dormire. Riccardo – ha aggiunto Benucci – è stato un bravo sindaco, con il quale ho avuto modo di collaborare tante volte. Neppure questa vicenda, finalmente chiarita, è riuscita a mettere in ombra il suo operato, sempre orientato nell’interesse esclusivo della comunità figlinese. Davvero un bel giorno per lui, per la sua famiglia e per tutti noi.”.