giovedì, Dicembre 1, 2022

Figline, grande successo per Autumnia. L’edizione 2022 si chiude con numeri da record

Si è chiusa con un grande successo la 23° edizione di Autumnia, la fiera dedicata ad agricoltura, ambiente e alimentazione che dall’11 al 13 novembre scorso ha visto andare in scena a Figline una delle sue edizioni più partecipate. Migliaia di persone hanno affollato strade e piazze del centro storico, con il grande mercato agroalimentare e l’area street food presi d’assalto, tanto che domenica pomeriggio diversi espositori hanno chiuso in anticipo dopo aver venduto tutto. Spettacolo anche tra i fornelli in piazza Ficino, dove il palco centrale ha ospitato 13 cooking show in tre giorni, curati dall’Isis Vasari di Figline, che hanno visto protagonisti gli studenti dell’alberghiero al fianco di cuochi e sommelier. Acclamatissimo poi il ritorno degli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri Fiorentini in piazza Ficino per uno spettacolo inaugurale che, a causa della pandemia, lì mancava dal 2019. Autumnia non è però solo la sua piazza:grande successo per la Fattoria degli animali, l’area zootecnica allestita ai Giardini della Misericordia quest’anno in versione ampliata rispetto alle passate edizioni, con un’esposizione zootecnica che contava oltre 50 animali da fattoria di specie e razze diverse grazie alla collaborazione con l’Associazione regionale allevatori. E sono andati tutti esauriti i laboratori per bambini, che hanno potuto cimentarsi nei panni di piccoli veterinari (in collaborazione con Ausl Toscana Centro), hanno provato a mungere, impastare, hanno conosciuto la semina e la smielatura. Il massiccio afflusso è stato gestito dal servizio d’ordine del Gaib. I più piccoli hanno celebrato il loro battesimo della sella in groppa ai pony e in tanti, grandi e piccini, si sono fermati ad assistere alle esibizioni di agility dog e rally obedience a cura di Aicsef Valdarno, con i cani e i loro conduttori impegnati in percorsi a ostacoli. Prima volta da non dimenticare per il Mercato contadino di Figline, lanciato dal Comune nel maggio scorso e arrivato ad Autumnia in versione ampliata, con 25 aziende agricole del territorio presenti con i loro prodotti a chilometro zero.Una conferma ben oltre le aspettative, invece, per la Piazza della Salute, che dopo il debutto della passata edizione si è affermata ancor di più come parte della nuova identità di Autumnia. I professionisti della Fondazione I Medici F3 hanno effettuato gratuitamente oltre 200 visite mediche specialistiche in tre giorni. Presenti in piazza Serristori, con attività di promozione del benessere e informazione, anche il Calcit Valdarno Fiorentino, la Cooperativa Nomos, l’Ausl Toscana Centro, la Croce Rossa di Incisa e la novità dello “Psicologo on the road”, il progetto promosso dal Comune di Figline Incisa e Studio Psiché che offre un pacchetto di cinque sedute gratuite con un professionista nello studio mobile allestito a bordo di un camper. Autumnia è anche cultura. Da quest’anno lo è ancora di più, con tre luoghi simbolo aperti per tutti e tre i giorni della rassegna. Il Teatro Garibaldi, dove oltre alla vendita di biglietti e abbonamenti per la stagione ormai alle porte e alla proiezione del documentario “Io, il Teatro Garibaldi” in sala grande, gli appuntamenti “Fuori scena” sono andati completamente esauriti. Vale per le visite animate “Scopriamo il Garibaldi!”, per i più piccoli. Aperto anche Palazzo Pretorio, dov’è allestita fino al 15 gennaio la mostra “Il senso dei luoghi”, che raccoglie i tre reportage realizzati da alcuni dei più grandi fotografi italiani – quelli storici di Paolo Monti e Gianni Berengo Gardin e quelli nuovissimi del collettivo TerraProject – a Figline e Incisa Valdarno, raccontando il paesaggio, la comunità e il modo in cui sono cambiati negli ultimi 40 anni. Orario continuato anche alla Biblioteca comunale “Marsilio Ficino”, dove sono tornate le letture animate di “Una valigia piena di storie”. Divertimento e rispetto per il territorio nell’ampia area dedicata alla salvaguardia dell’ambiente, tra piazza San Francesco e i Giardini Morelli. In tanti si sono concessi un salto indietro nel tempo nell’area degli antichi mestieri curata dalla Civiltà contadina di Gaville in piazza IV Novembre, imparando a plasmare il metallo, intrecciare cesti di vimini e tante altre abilità perdute.Tanti visitatori in strada e numeri record anche online: nella settimana dell’evento, le pagine Facebook e Instagram della manifestazione hanno raggiunto quasi 70mila utenti, ai quali si aggiungono gli 11mila visitatori unici sul sito www.autumnia.it. “Con questa edizione di Autumnia ci lasciamo definitivamente alle spalle gli anni della pandemia e ritroviamo la fiducia nel guardare al futuro- ha detto la sindaca Giulia Mugnai-. La nostra fiera si conferma tra i più grandi appuntamenti in Toscana, un punto di riferimento per gli eventi che trattano di temi ambientali, anche grazie alla capacità di innovarsi e parlare linguaggi sempre più ampi e trasversali. A nome dell’Amministrazione ringrazio chiunque lo ha reso possibile: gli espositori e le associazioni che hanno partecipato, i lavoratori impegnati nell’organizzazione e tutti i visitatori. L’appuntamento, come sempre, è per l’anno prossimo.”

Alcune foto scattate durante la manifestazione




 

Serena Paoletti
Serena Paoletti
Redattrice