lunedì, Novembre 28, 2022

“Pro e contro. Frammenti di storia dell’arte”, sabato a Palomar il secondo appuntamento dedicato a Cubismo e Futurismo

Questo sabato 19 novembre alle ore 17 a Palomar, la Casa della cultura di San Giovanni Valdarno, si svolgerà il secondo appuntamento di “Pro e contro. Frammenti di storia dell’arte dall’Ottocento al Novecento” con il pittore e saggista sangiovannese Marco Fidolini che parlerà di “Cubismo e Futurismo, dopo l’Impressionismo e Cézanne”.
Si tratta del secondo appuntamento del ciclo di incontri dal titolo “Pro e contro. Frammenti di storia dell’arte dall’Ottocento al Novecento” tenuti da Fidolini e dedicati all’arte e all’esperienza della fruizione, un viaggio tra i principali artisti che hanno segnato il passaggio dall’Ottocento al Novecento con un approccio inedito, ricco di spunti di riflessione e tematiche affascinanti.
Dopo il primo appuntamento dedicato ad “Aspetti e poetiche della pittura metafisica”, sabato sarà il turno di una riflessione intorno a Cubismo e Futurismo, lo studio di analogie e differenze fra le due correnti artistiche europee, dopo l’Impressionismo e Cézanne. La proposta di Fidolini, ancora una volta, è quella di creare degli interrogativi in quanti vorranno assistere a tali incontri con delle letture spesso in contrapposizione con le omologazioni del pensiero unico.
Il lavoro dell’artista sangiovannese si è distinto fin dal 1965 per una sua specifica connotazione esistenziale espressa in simbiosi fra linguaggio artistico e implicazioni sociali attraverso una sorta di cicli iconografici in cui le tematiche della città e dell’industria, o i loro reperti tecnologico-urbanistici, hanno assunto ruoli primari. Nella sua ricerca artistica si sono rilevati, in più occasioni, gli aspetti neo-metafisici e neo-oggettivi o le stratificazioni culturali degli esiti tedeschi degli anni Venti del visionario Magischer Realismus o di quello, forse più calzante, della Neue Sachlichkeit. Sono altresì fortemente presenti alcuni modelli pittorici della tradizione quattrocentesca toscana e nordica per certe fissità plastiche e indagini lenticolari.
L’appuntamento successivo del ciclo di incontri “Pro e contro. Frammenti di storia dell’arte dall’Ottocento al Novecento” sarà sabato 3 dicembre con gli “Artisti del manifesto pubblicitario. Dall’Ottocento agli anni Venti – Trenta”. Intanto, questo sabato 19 novembre alle ore 17 a Palomar “Cubismo e Futurismo, dopo l’Impressionismo e Cézanne”.