martedì, Febbraio 7, 2023

La TL Inerti annuncia il dissequestro del sito di Casa Corneto a Terranuova Bracciolini

TL Inerti Srl, titolare dei due impianti di lavorazione di inerti da cava (sabbie e ghiaie), dei quali in data 17.11.2022 è stato riferito l’avvenuto sequestro da parte della Procura di Arezzo, ha comunicato, con una nota ufficiale, “che la stessa Autorità Giudiziaria, con provvedimento del 23.11.2022, ha disposto il dissequestro del sito di Casa Corneto a Terranuova Bracciolini, oltre che dei beni sequestrati alla ditta di trasporto di Montevarchi, ritenendo che non vi fosse alcun tipo di pericolo sotto il profilo ambientale”.
TL Inerti Srl tiene inoltre a precisare “che non gestisce, né ha mai gestito rifiuti, e che il procedimento giudiziario in corso non riguarda la qualità del materiale lavorato (destinato anche alla realizzazione della terza corsia della Autostrada A1) nè la commissione di attività inquinanti per l’ambiente”.
“Il dissequestro appena disposto – ha spiegato l’azienda – permetterà la prosecuzione dell’attività aziendale di TL Inerti Srl senza soluzione di continuità con lieti riflessi sulla salvaguardia dei livelli occupazionali e dell’indotto”.