martedì, Febbraio 7, 2023

Toscana Gospel Festival: concerti al “Capodaglio” di Castelfranco di Sopra e al “Masaccio” di San Giovanni

Presentata questa mattina nella sede del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America a Firenze la XXVI edizione del Toscana Gospel Festival, alla presenza della Console Generale Usa Ragini Gupta, della Direzione Artistica del Festival, di rappresentanti di Officine della Cultura e dei comuni che ospitano i concerti, tra cui il sindaco Valentina Vadi.
L’edizione 2022 ha come filo conduttore la frase di Jim Morrison “Un giorno anche la guerra s’inchinerà al suono di una chitarra”, in omaggio, hanno spiegato i direttori artistici Andrea Laurenzi e Luca Baldini, “a quello che la musica Gospel da sempre rappresenta: la voglia di riscatto, di libertà e di pace”.
Nato nel 1996, il festival ha ospitato più di 300 gruppi, 2900 artisti con circa 350 esibizioni live e quest’anno sono dieci le città toscane che hanno scelto di dare spazio alla musica dal vivo: Arezzo, Montepulciano, Torrita di Siena, San Giovanni, Marciano della Chiana, Castelfranco Piandiscò, Cortona, Portoferraio, Agliana e Carrara.
I concerti in programma in Valdarno si svolgeranno sabato 17 dicembre, alle 21.15, in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo onlus, al Teatro Wanda Capodaglio di Castelfranco di Sopra con il gruppo “Roderick Giles&Grace” e giovedì 22 dicembre, alla stessa ora, al Teatro Masaccio di San Giovanni, con il complesso “Nathan Mitchell & The voices of Inspiration”.