martedì, Febbraio 7, 2023

Maltrattamenti in famiglia. Custodia cautelare in carcere per un 21enne montevarchino

I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Montevarchi hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di maltrattamenti in famiglia a carico di un 21enne montevarchino, sostituendo la misura che era attualmente in vigore, ovvero l’allontanamento dalla casa familiare. In base alle risultanze dei poliziotti il giovane, già pochi giorni dopo l’applicazione del provvedimento, era tornato a vivere sotto lo stesso tetto dei familiari che lo hanno denunciato per le continui maltrattamenti subiti. I numerosi episodi di violenza sia fisica che verbale, avvenuti talvolta anche anche alla presenza della sorella minorenne, e la vicinanza del ragazzo ai familiari, ha spinto il Pm ha chiedere un inasprimento della misura. Il Giudice del Tribunale di Arezzo ne ha quindi disposto la custodia cautelare in carcere, con collocamento in una sezione idonea a garantire un regime di trattamento terapeutico adeguato alle patologie riscontrate.