martedì, Febbraio 7, 2023

Primo week end di dicembre a San Giovanni. La Confcommercio. “C’è una grande aspettativa”

Il primo week end di dicembre non è stata benevolo dal punto di vista meteorologico, ma a San Giovanni, soprattutto domenica, l’affluenza è stata decisamente importante. E le aspettative degli operatori economici sono importanti, come ha confermato il presidente della Confcommercio cittadina Paolo Mantovani. “Dopo due anni di pandemia, quest’anno vivremo finalmente un mese normale – ha detto – Ho notato, in questi giorni, un’atmosfera diversa rispetto al passato. C’è più voglia di Natale e più voglia di uscire di casa e di fare un giro in centro. Questo per noi è molto importante. Siamo addirittura in anticipo rispetto agli anni scorsi, quando entravamo nel clima delle feste a dicembre inoltrato. Quest’anno ci siamo entrati prima e questo non può che farci piacere. Certo – ha aggiunto Mantovani – Lo shopping vero e proprio inizierà domani, giorno dell’Immacolata, ma l’ottimismo non manca. La crisi economica e, soprattutto il costo delle bollette, influirà sugli acquisti, ma a giro vedo un clima positivo. La gente, probabilmente, ha voglia di mettersi alle spalle due anni difficili per la socialità”. E la Confcommercio, insieme al Centro Commerciale Naturale, ha predisposto una serie di iniziative che si terranno in Corso Italia da qui al 23 dicembre, racchiuse nel cartellone di “Xmas Shopping&Spettacoli”. Si parte domani, dalle 16 alle 20, con l’evento Maki, la presenza di Marcel Eso, rtista circense, acrobata specializzato in giocolieria, palo cinese e teatro-danza e dei Madonnari con “Arte in strada”. Il programma proseguirà, sempre alla stessa ora, sabato 10 dicembre con equilibrismi e magia, pillole di Natale e giocoleria comica. Il giorno successivo “Il fachiro tonto e Travie Circus. Gli eventi sono poi in programma domenica 18 dicembre, con show e animazione e venerdì 23 con equilibrismi e magia, il monociclo magico e il circo. Insomma, San Giovanni si prepara al Natale e lo fa con molte più certezze rispetto ad un anno fa e c’è anche la volontà degli imprenditori di investire, crescere e superare questo momento storico senza precedenti. C’è poi voglia di riprendere la vita normale, di fare shopping, di assistere ad eventi. Quelli estivi hanno fatto registrare, spesso e volentieri, il tutto esaurito, e potrebbe essere così anche per quelli che saranno messi in programma nel corso delle festività di Natale. A testimonianza non solo della voglia di mettersi alle spalle i periodi più difficili della pandemia, ma anche della vitalità del “salotto buono” della città, ormai da tempo fulcro del Valdarno.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile