martedì, Febbraio 7, 2023

Centro polivalente di Bellosguardo. Completati i lavori all’anfiteatro. Il complesso sarà inaugurato ad inizio primavera

Cavriglia si appresta a diventare un punto di riferimento per l’impiantistica sportiva italiana, grazie ad una serie di investimenti da decine di milioni di euro che ridisegneranno un’area strategica, un tempo destinata alle escavazioni di lignite. Il Parco dello Sport firmato Human Company, che sarà realizzato nei prossimi anni, il campo da golf da 18 buche, che diventerà uno dei più importanti d’Europa e il centro polivalente che sta nascendo nell’area di Bellosguardo, dove sono già stati inaugurati cinque campi da padel, di cui due coperti e nel quale sorgeranno uno spazio dedicato all’allenamento outdoor – vera e propria palestra all’aria aperta – un anfiteatro con palco per eventi musicali, i cui lavori si sono giù conclusi, un bike center per gli appassionati delle due ruote, un punto di ristoro con bar e ristorante e un’area giochi per i più piccoli. E’ un nuovo complesso sportivo polifunzionale da oltre un milione di euro. L’inaugurazione dell’intero spazio è prevista all’inizio della primavera prossima, quando sarà completata anche la piantumazione.
Tra i promotori del progetto anche Daniele Tognaccini, founder di Ants e creatore Milan Lab, che abita in Valdarno. “Non stiamo realizzando solo un semplice impianto sportivo, ma un polo di aggregazione e di educazione votato al benessere attraverso esperienze attive all’aria aperta e a contatto con la natura. Si tratta un’anticipazione del Parco dello Sport, il primo parco a tema interamente dedicato all’attività sportiva, professionistica e non, che sorgerà proprio a due passi – ha ricordato a più riprese Tognaccini – Siamo in un posto fantastico, in mezzo al verde e questa è un’opera davvero importante”. Non è mancato un ringraziamento a chi ha creduto in questo complesso. Dietro, infatti, c’è una società ad hoc, a capitale diffuso e con specifiche finalità sociali di beneficio comune che ha coinvolto non solo Human Company, ma anche un parterre di imprenditori del Valdarno desiderosi di restituire al territorio un contributo concreto, attraverso la creazione di una struttura che punta a promuovere i valori dello sport e del benessere psico-fisico dell’individuo.
“Si possono allungare gli anni della nostra vita facendo un’attività sana all’aria aperta – ha aggiunto Tognaccini – Sono quindi onorato di essere un po’ la guida di questo gruppo che anche a livello sociale, ne sono sicuro, farà una grandissima cosa per il Valdarno”. Come ricordato, sarà una vera e propria appendice del Parco dello Sport, lo straordinario progetto che verrà alla luce proprio nel paese delle miniere, grazie ad un investimento della Human. Su un’area di oltre 150 ettari il futuro villaggio sportivo ospiterà anche un palazzetto, una piscina semi olimpionica coperta e scoperta, una piscina olimpionica scoperta, un grande parco acquatico, campi da tennis, pallavolo, basket, rugby, calcio, calcetto, atletica, nuovi percorsi benessere, podistici e ciclopedonali. Il centro polivalente di Bellosguardo è stata quindi salutata come importante preludio di un progetto che offrirà, in prospettiva, una nuova significativa attrazione per i cittadini dell’intera vallata e oltre. Senza dimenticare un altro fiore all’occhiello. Si sono infatti conclusi i lavori di ampliamento del campo da golf “Le Miniere” che adesso è a 12 buche. Entro il mese di marzo il comune di Cavriglia sarà obbligato a fare l’appalto per un ampliare ulteriormente la struttura, portandola a diciotto buche, che ne farà uno dei green più importanti d’Europa. L’obbligo della tempistica è legato ai finanziamenti europei. 4 milioni di euro che serviranno anche per realizzare un nuovo magazzino, un club house e una nuova viabilità di accesso all’impianto green con una rotatoria che sarà costruita lungo la strada provinciale.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile