lunedì, Febbraio 6, 2023

Un bel Montevarchi raggiunge due volte l’Alessandria. Al Moccagatta finisce 2 a 2

Primo tempo un po’sottotono, ripresa ad alto livello . È comunque in crescita il Montevarchi visto oggi al Moccagatta di Alessandria nello scontro diretto contro i grigi. La partita è terminata 2 a 2 con l’Aquila costretta per ben due volte a rincorrere. Il pareggio finale ci può anche stare, anche se la formazione rossoblù ha sicuramente avuto palle gol più importanti per riuscire a vincere la partita. Banchini schiera 3-4-3 con Fiumanò, Bertola e Nador in difesa, Mane’, Amatucci, Pietra e Lischi a centrocampo, Giordani, Jallow e Kernezo in avanti.
All’8′ primo pericolo per la formazione piemontese. Kernezo si incunea sulla fascia sinistra, entra in area e mette la palla al centro. Pietra da buona posizione batte a rete, ma una deviazione in corner salva l’Alessandria. Buona partenza della formazione di Banchini che ha un baricentro molto alto e pressa l’avversario in ogni zona del campo.
Ma al 22′ Rota porta in vantaggio i grigi. Calcio d’angolo dalla sinistra, batti e ribatti in area e il giocatore piemontese si ritrova il pallone a due passi dalla porta sguarnita e non può far altro che mettere la palla in rete. Al 29 Jallow semina il panico sulla sinistra, mette una palla al centro sul quale nessun compagno di squadra riesce a intervenire, ma l’azione era viziata da un fallo di mano del giocatore aquilotto. Al 38′ ancora pericolosa la formazione di Banchini con Kernezo che da dentro l’area non riesce a concludere in porta. Una deviazione provvidenziale evita ai piemontesi di capitolare. Al 41′ si accende Martignago che riceve palla si accentra e lascia partire un tiro centrale che non crea problemi a Mazzini. A fine primo tempo ancora una conclusione di Martignago termina fuori non di molto. Il tempo si chiude con l’Alessandra in vantaggio e con un Montevarchi che non riesce a trovare la porta. Nella ripresa però, al 10′ Lischi confeziona una prodezza balistica, uno dei gol più belli della sua carriera. Sulla sinistra si accentra e dalla lunga distanza lascia partire una conclusione straordinaria che si insacca all’incrocio dei pali. Una rete che vale il pareggio. Al 15′ grande conclusione dal limite dell’area di Michetti che costringe Mazzini ad una bella deviazione in calcio d’angolo. Ma sul susseguente corner Checchi, lasciato colpevolmente solo, trova la deviazione vincente superando imparabilmente l’estremo difensore aquilotto. Alessandria di nuovo in vantaggio. Ma L’Aquila non demorde e al 22’raggiunge il pareggio. Bellissimo cross dalla sinistra di Giordani e perfetto il colpo di testa di Jallow che supera imparabilmente Marietta. Cresce la formazione di Marco Banchini che in questo secondo tempo crea non pochi problemi ai grigi, soprattutto con le incursioni dalle fasce laterali. Un minuto dopo Mane semina il panico sulla sinistra e crossa al centro, Jallow viene anticipato di un soffio dai difensori piemontesi. Alla mezzora tre corner consecutivi per l’Alessandria, l’ultimo dei quali vede Checchi colpire di testa. Para senza problemi Mazzini. Ma al 32’clamorosa occasione da goal per la formazione valdarnese. Cross dalla sinistra di un Kernezo immarcabile e dal dischetto dell’area di rigore Jallow colpisce di testa a botta sicura. Miracoloso l’intervento del portiere della formazione di casa che salva letteralmente il risultato. La partita è bellissima con continui capovolgimenti di fronte ma il secondo tempo dei rossoblù è decisamente importante. La gara finisce qui, ma la ripresa della formazione aquilotta induce all’ottimismo mister Banchetti, che ha tanto da lavorare ma anche materiale per farlo. Materiale che potrebbe essere anche arricchito dal mercato invernale.