martedì, Febbraio 7, 2023

Caos ieri sulle strade di San Giovanni. La Polizia Municipale. “E’ un tratto particolare. Ecco perchè abbiamo dovuto agire così”

Nel tardo pomeriggio di ieri, a San Giovanni, il traffico è andato in tilt a causa della rottura di un pozzetto della Telecom posto in mezzo alla strada del Ponte alle Forche, che è sprofondato proprio di fronte al Circolo. Il tratto è stato chiuso e le ripercussioni sulla circolazione sono state pesantissime. Le auto provenienti da Figline, per raggiungere la zona nord di San Giovanni, ma anche per immettersi sulla provinciale delle Miniere, hanno atteso anche 40 minuti, alcuni addirittura più di un’ora. Un lungo serpentone di auto ha paralizzato la Regionale 69, con inevitabili polemiche sui social. “Alle 19,30 ero davanti allo stadio Fedini, sono arrivato a Cetinale alle 20,45”, ha detto un automobilista sui social. “Da viale Gramsci per arrivare a Ponte alle Forche un’ora di fila! Ma un senso alternato o un vigile a far scorrere il traffico no? Il semaforo del Porcellino ha bloccato tutto!”, ha aggiunto una donna. C’è poi chi ha raccontato di aver impiegato 45 minuti per arrivare a Santa Barbara dalla zona della Ferriera.
Insomma, un vero caos e questa mattina abbiamo contattato il comandante della polizia municipale di San Giovanni Alessandro Belardi, che ha spiegato come è stato organizzato il lavoro e per quale motivo si sono verificate queste criticità. “Bisogna innanzitutto chiarire che siamo in presenza di una situazione emergenziale – ha detto – Il nostro personale era presente sul posto, collocato all’incrocio del Porcellino sia per controllare il transito dei mezzi, sia per gestire l’impianto semaforico, regolando il verde o il rosso a seconda dei flussi di traffico. Abbiamo deciso di non spegnere il semaforo perchè siamo il presenza di un incrocio pericoloso e non sarebbe stato opportuno”. La polizia municipale è rimasta al Porcellino fino alle 19. “Riguardo poi ai problemi che abbiamo avuto al Ponte alle Forche, il pozzetto sprofondato si trovava in mezzo alla strada e abbiamo deciso di chiudere il tratto, con la possibilità di transito in ingresso da San Giovanni”. Il comandante ha poi spiegato perchè non è stato attivato il senso unico alternato, come richiesto da molti automobilisti o perchè, addirittura, non è stato previsto il senso unico dal Ponte alle Forche verso il centro della città. “Quella è un’area particolare, dove c’è l’ingresso di una fabbrica importante come la Ferriera. Ci sono mezzi pesanti in uscita dallo stabilimento e questo avrebbe potuto creare problemi. Sarebbe stato inopportuno, secondo noi, fare diversamente. Purtroppo è accaduto un fatto imprevisto e disagi ci sono stati. Stamani, alle 6, i nostri uomini erano di nuovo sul posto per regolare il transito nella zona del Ponte alle Forche-Porcellino”, ha concluso Belardi. I lavori al pozzetto sono iniziati questa mattina e si sono conclusi attorno alle 12,30.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile