sabato, Gennaio 28, 2023

Il Rimini passa al Brilli Peri grazie a Gigli e al portiere Galeotti. Al Montevarchi, che scivola all’ultimo posto, solo i complimenti

E’ stata decisamente sfortunata la prima in casa di Marco Banchini. Il suo Montevarchi ha perso 1-0 al Brilli Peri con il Rimini, ma ha sbattuto contro il portiere romagnolo Galeotti, autore di almeno quattro parate miracolose, che hanno impedito ai valdarnesi di raggiungere un pareggio che sarebbe stato meritato. Una sconfitta pesante per la classifica, con gli aquilotti che, dopo la vittoria del San Donato a Fiorenzuola, sono ultimi in classifica. La gara inizia con la splendida coreografia della curva Farolfi per celebrare i 120 anni della società. Dopo tre minuti il Rimini passa in vantaggio. Punizione perfetta dalla sinistra di Gabbianelli e colpo di testa di Gigli, lasciato colpevolmente solo, che non lascia scampo a Mazzini. L’Aquila cerca di scuotersi e a cavallo tra il 16′ e il 19′ va vicino al pareggio. Prima Kernezo, con uno splendido diagonale, costringe Galeotti ad una miracolosa deviazione in angolo. Poi Giordani, con un colpo di testa, sfiora l’1-1, con la sfera che termina fuori di pochissimo. Cresce la formazione di Banchini, che al 26′ perde il suo capitano, Amatucci, per un problema fisico. I romagnoli si difendono con ordine e non rischiano oltre, andando negli spogliatoi sullo 0-1. Nella ripresa parte forte l’Aquila. Prima Marcucci tira dal limite e la palla trova sulla traiettoria un difensore avversario; poi Jallow, su azione convulsa, batte a rete da pochi passi costringendo il portiere del Rimini ad una deviazione in angolo. Al 17′ l’estremo difensore biancorosso, il migliore dei suoi, compie un’altra prodezza deviando un gran tiro di Marcucci da fuori area. I rossoblù meriterebbero il pareggio, ma non riescono a sfondare. Al 22′ ci prova Kernezo, ma la sua conclusione sul primo palo termina sul fondo. Pian piano, la forza del Montevarchi si affievolisce, ma a cinque minuti dal termine la dea bendata si gira dall’altra parte, quando uno splendido diagonale di Kernezo costringe Galeotti ad una parata straordinaria, con la palla che sbatte anche sulla traversa. Davvero sfortunata la formazione di Banchini che esce con una sconfitta immeritata.