martedì, Febbraio 7, 2023

Ieri a San Giovanni inaugurata la nuova casa accoglienza “Suor Eleonora Gori”

E’ stata inaugurata ieri a San Giovanni Valdarno la nuova casa accoglienza “Suor Eleonora Gori”, situata al primo piano dell’ex convento delle Suore Stimmatine. Era presente anche il vescovo di Fiesole Monsignor Manetti che ha provveduto alla benedizione dei locali. La casa è provvista di sette camere per altrettanti nuclei familiari, oltre a spazi comuni per la cucina, bagni, lavanderia, e sarà in grado di ospitare in via temporanea ventiquattro persone. Il progetto è stato portato avanti dalla Caritas di San Giovanni grazie anche al contributo della Congregazione delle Povere Figlie delle Sacre Stimmate di San Francesco d’Assisi, che ha concesso in comodato un edificio non più utilizzato. Come ha ricordato il responsabile della Caritas cittadina Stefano Valentini, la casa di accoglienza si chiamerà Suor Eleonora ed è un sogno diventato realtà grazie anche all’impegno di molti volontari, artigiani e professionisti della città. In questi mesi la Caritas ha portato avanti una attività di “ascolto” delle persone fragili che ha evidenziato un forte criticità relativa all’emergenza abitativa, causata anche dalla crisi pandemica e dalla susseguente perdita di opportunità di lavoro. Per questo motivo è stato lanciato ad inizio 2022, l’ambizioso progetto per una casa di accoglienza ed è stata avviata una campagna di crowdfunding intitolata “Progetto Accoglienza Suor Eleonora” su Eppela. La cerimonia di inaugurazione di ieri è stata preceduta da un incontro che si è svolto alla Chiesa di San Lorenzo.

Lapo Verniani
Lapo Verniani
Redattore