lunedì, Gennaio 30, 2023

Nasce a Castelfranco di Sopra l’associazione “Badia di San Salvatore a Soffena” per promuovere e valorizzare il complesso monumentale

Promuovere ed organizzare eventi e individuare concreti percorsi progettuali che portino ad una piena valorizzazione del complesso monumentale, generando impatti positivi economici e sociali in tutto il territorio valdarnese. Questi gli scopi della neonata associazione “Badia di San Salvatore a Soffena”, sorta a Castelfranco di Sopra a seguito della sollecitazione dei cittadini, che parteciparono numerosi all’evento del maggio scorso sul futuro della splendida Badia. Il consiglio direttivo è composto da Sauro Rossi con la qualifica di presidente, Gianmarco Brunetti con l’incarico di cassiere, Tommaso Piccardi, Giovanni Bencivenni, Claudia Lucarini, Michele Rossi e Piero Luccianti in qualità di consiglieri.
Le mission dovranno essere corredate anche da un piano economico-finanziario che permetta di valutare l’effettiva sostenibilità economica dell’intera idea progettuale e gli eventuali benefici in termini di entrate generate dalle attività svolte. La prima iniziativa sarà la realizzazione di una analisi dei bisogni , attraverso la somministrazione di un questionario a tutti i cittadini del Valdarno, per raccogliere le idee, i bisogni e i desideri di tutti coloro che hanno a cuore la Badia. Il questionario sarà anonimo ed i risultati costituiranno la base di partenza per l’elaborazione di un progetto di valorizzazione che verrà predisposto dall’associazione a servizio della comunità. Per chi non avesse la possibilità di compilarlo online, sarà disponibile una versione cartacea presso i circoli MCL e ARCI di Castelfranco di Sopra e nel mese di gennaio verrà effettuato anche il primo tesseramento sociale.
“Invitiamo tutti a maturare una sensibilità nuova nei confronti di questo monumento che oltre a rappresentare la storia e la memoria della nostra comunità può costituire veramente il veicolo per uno sviluppo sostenibile del nostro territorio”, hanno detto i promotori dell’associazione.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile