domenica, Febbraio 5, 2023

Un anno straordinario per la mensa sociale Pane&Vino: serviti 5910 pasti caldi e inseriti 10 lavoratori

Pane&Vino, la prima mensa sociale del Valdarno, traccia il bilancio di fine anno: si tratta di un servizio, gestito da lavoratori svantaggiati, che eroga gratuitamente pasti caldi a persone segnalate in difficoltà dai Servizi sociali, le Caritas e le Misericordie del territorio. Il progetto, nato nel 2020 dall’impresa sociale Qoelet, che si occupa di inclusione lavorativa e sociale di categorie svantaggiate nella zona del Valdarno, promuove un modello innovativo di contrasto alla povertà, prevedendo inserimento lavorativo di categorie svantaggiate volto a mitigare l’emergenza alimentare nel Valdarno. Nel 2022, grazie al costante sostegno del territorio, i risultanti raggiunti sono stati straordinari: sono 5910 sono i pasti caldi donati alle persone in difficoltà nella zona del Valdarno, mentre 10 sono i lavoratori svantaggiati inseriti nelle attività svolte dall’impresa sociale.

Per sostenere il progetto basta recarsi a mangiare nella sede di Villa Pettini a Montevarchi, sia all’interno che in giardino, oppure richiedere l’asporto o la consegna a domicilio: per ogni pasto acquistato verrà donato un “pasto sospeso” ad una persona in difficoltà. Qoelet, inoltre, offre anche il servizio di mensa aziendale per le realtà del territorio che si riconoscono nei valori solidali del progetto. E’ possibile sostenere la Mensa Sociale “Pane e Vino” anche attraverso una erogazione liberale con Bonifico sul c/c bancario intestato a Fondazione Giovanni Paolo II – IBAN: IT86F0538705458000042115885 Causale: Mensa Sociale Pane e Vino.