lunedì, Febbraio 6, 2023

Passerella ciclopedonale sull’Arno: “La prima opera strategica infrastrutturale della Giunta Vadi porta la firma delle Liste Civiche”

“Passerella ciclopedonale sull’Arno: felici di aver proposto un’opera strategica per la città”. E’ il commento della segreteria delle Liste Civiche Sangiovannesi alla firma della convenzione fra il Comune e la società Autostrade per l’Italia per la progettazione e realizzazione dell’infrastruttura che collegherà il quartiere Oltrarno al centro.
“La prima opera strategica infrastrutturale della Giunta Vadi porta la firma delle Liste Civiche” rivendicano, ricordando che nel novembre del 2018 avevano presentato una petizione popolare per chiedere l’inserimento della passerella nelle opere compensative legate alla terza corsia autostradale.
Il sindaco Vadi, allora segretario del Pd cittadino e consigliere regionale, continua la lista di opposizione, aveva liquidato la raccolta di firme “con una battuta infelice: ‘Non è possibile la passerella ciclopedonale sul Ponte Ipazia perché le biciclette non vanno in autostrada’ per spiegare che l’investimento era per il Pd e la sua classe dirigente, di cui Valentina Vadi rappresentava l’apice, incompatibile con quanto la nostra comunità poteva richiedere alla società autostrade”.
“Ma noi e centinaia di cittadini non demordemmo di fronte all’incapacità programmatica del Pd e del suo segretario e con centinaia di firme portammo all’attenzione del dibattito politico cittadino la nostra proposta, che fu quindi presa in considerazione dall’allora sindaco Viligiardi. Quest’ultimo, sconfessando Valentina Vadi, presentò la richiesta della passerella ciclopedonale alla società Autostrade. Ebbene oggi finalmente con la firma della convenzione tra il Comune e Autostrade per l’Italia si porta a compimento un progetto il cui finanziamento era per il sindaco Vadi impossibile, tanto da accusare di demagogia e populismo chi solo 5 anni fa lo richiedeva”.
“Se avremo la passerella, lo dobbiamo a chi ha intuito che poteva essere realizzata – è la conclusione – e fatto firmare a centinaia di cittadini la richiesta di un’opera pubblica importantissima per la nostra città. Siamo lieti che oggi sia proprio il sindaco Vadi a presentare l’accordo con Autostrade. Mai come in questo caso possiamo affermare che il tempo è davvero galantuomo”.