lunedì, Febbraio 6, 2023

Niccolò Donnini ha chiamato la madre. Il fratello Tommaso. “Era quello che volevamo”

I familiari gli avevano chiesto a più riprese di farsi sentire e lui lo ha fatto. Niccolò Donnini, il 34enne di Badia Agnano che ha fatto perdere le proprie tracce nella notte tra il 30 e il 31 dicembre scorso, alle 13 di oggi ha chiamato la madre Rossana. Lo ha annunciato il fratello Tommaso.
“Non ha dato molte notizie, ma quello che era sufficente per tranquillizzarci – ha spiegato – Sta bene, sta proseguendo il viaggio che aveva programmato, e cercherà di farsi sentire presto. Tanto basta per far sì che io mantenga la mia promessa. Smetterò di scrivere questi drammatici post che avevano come unico scopo quello di cercare di raggiungerti in qualche modo e convincerti a fare questa fatidica telefonata – ha aggiunto Tommaso rivolgendosi direttamente al fratello –
L’hai fatto, e io manterrò la parola. Ringrazio ancora una volta tutte le persone che ci sono state vicine in questi 3 giorni bruttissimi, le vostre parole e la vostra vicinanza ci hanno aiutati a superare questi momenti molto difficili. Ringrazio anche le persone che hanno scritto direttamente a me o alla mia famiglia, e che magari non hanno ricevuto risposta. Abbiamo letto tutti i vostri messaggi e siamo stati davvero commossi dalla vicinanza dimostrata”.
Tommaso Donnini ha quindi tirato un sospiro di sollievo, anche perché c’è la certezza che il fratello sta bene. Non è mancato poi un riferimento alle sue scelte. “Hai il diritto di scegliere qualsiasi cosa per la sua vita, l’importante è che queste tue scelte non ledano la serenità dei tuoi cari. Ti puoi allontanare dai tuoi familiari e amici, ma non potrai mai cancellarti dai nostri cuori. Buona vita Fratello. Se vorrai, sai dove trovarmi. Ti vogliamo bene”. Parole d’amore, quelle di Tommaso.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile