lunedì, Febbraio 6, 2023

Il 14 gennaio al Teatro Comunale di Cavriglia sarà presentato il Parco dello Sport

Presentazione ufficiale di una delle opere più importanti degli ultimi decenni a Cavriglia e in Valdarno, che ridisegnerà una porzione importante dell’area mineraria. Il 14 gennaio prossimo, al teatro comunale, saranno infatti illustrati i dettagli del Parco dello Sport firmato dal gruppo Human Company. Appuntamento alle 10,30, con il sindaco Leonardo Degl’Innocenti o Sanni che ha rivolto un invito a tutti i cittadini.
“È un progetto importantissimo, per molti aspetti rivoluzionario, che si promette di alzare la qualità della vita della nostra gente, di offrire nuovi posti lavoro, innovativi servizi e di tutelare la loro salute – ha detto – Sarà un momento strategico importantissimo per tutti, poiché avremo la possibilità di approfondire i dettagli del Parco, i servizi ed i progetti che offrirà e le strutture che saranno realizzate ed i tanti benefici per la nostra comunità”.
Sarà il Parco dello Sport più grande d’Europa, unico nel suo genere. Sorgerà in 150 ettari di territorio nell’area attigua ai circuiti di Bellosguardo, muoverà decine di milioni di euro di investimenti e creerà circa 250 posti di lavoro. E sarà proprio Cavriglia, la porta del Chianti, ad ospitare questa vera e propria cittadella sportiva, che abbinerà turismo, tempo libero, sport e benessere. La proposta progettuale è della Human Company, colosso nel settore turistico, che ha partecipato ad un bando di evidenza pubblica rivolto ad investitori privati pubblicato dal comune delle miniere. L’offerta presentata prevede, come da bando, la rifunzionalizzazione di un’ex discarica mineraria attraverso la realizzazione di un grande parco verde che conterrà molti impianti sportivi, oltre ad una serie di strutture turistico-ricettive. Nella nuova struttura sorgeranno: un palazzetto dello sport; una piscina semi olimpionica coperta e scoperta; una piscina olimpionica scoperta, e poi ancora un grande parco acquatico, campi da tennis, pallavolo, basket, rugby, calcio, calcetto, atletica, nuovi percorsi benessere, podistici e ciclopedonali e un intervento di restyling generale dei circuiti di Bellosguardo con illuminazione del secondo anello, ai quali andrà ad aggiungersi un nuovo campo da golf pubblico da 18 buche. Tutto questo nell’ottica dell’eco-sostenibilità.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile