venerdì, Gennaio 27, 2023

Nuovo laboratorio Steam alla scuola Petrarca di Montevarchi

Stamani, all’interno della scuola secondaria di primo grado Francesco Petrarca di Montevarchi è stato presentato un nuovo laboratorio Steam. Lo scopo è quello di avvicinare gli studenti, fino dai primi anni di istruzione, alle materie matematiche, scientifiche e artistiche attraverso nuovi strumenti che permettano di svolgere attività diverse rispetto alla didattica tradizionale. Erano presenti anche il sindaco Silvia Chiassai Martini e l’assessore Sandra Nocentini, oltre alla dirigente scolastica Simona Chimentelli. Il laboratorio sarà a disposizione di 15 classi per circa 380 ragazzi.
“E’ l’obiettivo di una scuola moderna, al passo con i tempi, che propone metodi e percorsi di studi indirizzati ai ragazzi “nati” nel digitale, che non subiscono come le nostre generazioni le tecnologie – ha detto il sindaco – al contrario sono i principali agenti, che richiedono strumenti adeguati e nuovo materiale a disposizione. Il laboratorio Steam è concepito come mezzo per trasmettere un insieme di abilità, con un apprendimento interdisciplinare già in linea con il mondo del lavoro”.
Il Comune ha collaborato con la scuola condividendo l’iniziativa e intervenendo affinché l’ambiente risultasse idoneo ad accogliere questa nuova esperienza. “L’Amministrazione comunale è sempre stata attenta alle esigenze della scuola, considerandola un’area prioritaria per le politiche cittadine, fermamente convinti che investire sul futuro non possa prescindere dal creare le condizioni migliori per offrire ai ragazzi una formazione moderna e di qualità che sfrutti tutte le occasioni possibili per evolversi – ha aggiunto Chiassai – Il risultato ottenuto rappresenta anche la volontà di sviluppare un rapporto di continuità tra la scuola media e le Superiori, indipendentemente dall’indirizzo che gli studenti potranno scegliere, con l’interesse di accompagnarli nella loro crescita, per prendere più consapevolezza dei loro talenti attraverso una didattica interdisciplinare”
“E’ un’aula realizzata attraverso il finanziamento del Piano nazionale Scuola Digitale – ha spiegato la dirigente Chimentelli – con il quale è stato possibile acquistare una serie di strumentazioni, microscopi, robot, materiale per circuiti, stampanti tridimensionali; poi con altre risorse della scuola, abbiamo reso questa aula Steam adatta anche all’arte per sviluppare più talenti e competenze possibili. Ringrazio i miei docenti e la Prof.ssa Aquiloni, ideatrice e promotrice del progetto. Un ringraziamento particolare all’Amministrazione comunale che prontamente ha accolto questa iniziativa e che in maniera fattiva ci ha supportato nelle necessità che l’aula e gli arredi richiedevano”
“Con questo laboratorio Steam – ha concluso l’assessore Sandra Nocentini – aggiungiamo eccellenza all’eccellenza di questa scuola. I ragazzi avranno la possibilità di effettuare nuove attività per prepararli meglio nei loro studi e al loro futuro. Questa è una realtà che si apre e che si modernizza per offrire una formazione più completa. L’ente, dal canto suo, ha l’obbligo di assistere le scuole nel loro percorso di rinnovamento lavorando sempre in maniera sinergica”.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile