sabato, Gennaio 28, 2023

Forestazione urbana della Gaglianella a Figline, approvato il progetto. I lavori partiranno in autunno

Approvato il progetto per la forestazione urbana nella zona della Gaglianella a Figline. Qui sorgerà un grande parco pubblico che si estende per 11mila metri quadrati, con quasi 90 nuovi alberi e oltre 1.300 arbusti, suddiviso in quattro zone con diverse funzioni: un ampio bosco urbano, un’area giochi per bambini, un’area cani e un’area fitness. L’intervento di rigenerazione verde nella zona Nord dell’abitato di Figline trasformerà alcuni appezzamenti di terreno attualmente dismessi. Il progetto esecutivo, già approvato dalla Giunta comunale, è stato illustrato oggi durante un incontro con una delegazione dei residenti del quartiere.

 

I lavori del primo lotto, un’opera da 175mila euro già finanziata con risorse proprie nel bilancio 2023, avranno inizio nel prossimo autunno, durante il periodo di riposo vegetativo delle piante, il più adatto per un rapido attecchimento. A completare la riqualificazione del quartiere si aggiungerà poi l’intervento di ripristino della viabilità in via Grecia, dove verrà realizzato un parcheggio da 25 posti auto. La riforestazione riguarderà i terreni dismessi situati sui due lati di via Germania, che saranno suddivisi in quattro aree ciascuna destinata a una funzione diversa. La più estesa, quella vicina a via Benelux, sarà allestita a bosco urbano ad alta densità di alberature, dove le piante offriranno un riparo di ombra naturale pensato soprattutto per le stagioni calde. L’area sul lato opposto sarà divisa tra due funzioni: da una parte verrà predisposta ad area gioco per bambini, dall’altra sarà realizzato uno spazio per la sgambatura dei cani. Le due porzioni saranno separate da una fitta siepe di arbusti e alberature di scala media e tagliate da un passaggio pedonale pavimentato. Il progetto prevede infine di predisporre ad area fitness il quadrilatero verde adiacente a via Strasburgo, a pochi metri di distanza dagli altri.Vi saranno piantati aceri rossi, acacie, cipressi, frassini, meli, platani, ciliegi e altre essenze, per un totale di circa 20 diverse specie vegetali tra alberi e arbusti. Il parco sarà dotato, complessivamente, di 28 panchine, tre fontanelle dell’acqua potabile e 22 cestini per i rifiuti.Il progetto prevede inoltre un secondo lotto per 390mila euro, ancora da finanziare, che completerà l’opera con la realizzazione di 1.100 metri lineari complessivi di nuova pista ciclabile interna al quartiere, raccordata direttamente col tracciato della Ciclovia dell’Arno, oltre alla realizzazione di un nuovo parcheggio e alla ristrutturazione di quello già esistente in piazza Spagna. Un ulteriore intervento da 163mila euro è in programma in via Grecia, nel tratto compreso tra via Benelux e via Strasburgo. L’operazione consentirà il pieno recupero della viabilità nell’area precedentemente occupata dal cantiere della Variantina. Oltre al rifacimento dell’intero piano stradale e al restauro del marciapiede, sarà realizzata un’area di sosta a servizio del quartiere con parcheggi a spina di pesce sui due lati della strada, per un totale di 25 posti auto (di cui due riservati ai disabili) e altri 7 stalli per la sosta dei motocicli. I lavori partiranno nella prossima primavera e avranno una durata di 90 giorni.

“Quello della Gaglianella sarà il più grande parco urbano del territorio comunale”, spiegano il vicesindaco con delega ai Lavori pubblici Enrico Buoncompagni e l’assessore all’Ambiente Paolo Bianchini. “La transizione ecologica, uno dei macro-obiettivi definiti a livello comunitario e internazionale, trova concretezza in interventi come questo: un’opera che riuscirà a rigenerare un’intera porzione della città nel segno della sostenibilità e della mobilità leggera, migliorando sensibilmente la qualità della vita in uno dei nostri quartieri più densamente abitati. Il nostro è un Comune molto verde. Conta oltre 70 giardini pubblici, sui quali continuiamo a investire secondo un programma annuale di manutenzioni e di nuove piantumazioni. Parallelamente stiamo portando avanti una serie di operazioni per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici, com’è avvenuto alla scuola primaria Del Puglia, con la sostituzione di tutti gli infissi, o alla palestra di San Biagio, con il rifacimento della copertura e l’installazione dei pannelli fotovoltaici. Ed entro l’estate partirà l’intervento di efficientamento energetico del Teatro comunale Garibaldi di Figline finanziato da 250mila euro di fondi PNRR, che riguarderà gli impianti di riscaldamento e tutta l’illuminazione”.

Serena Paoletti
Serena Paoletti
Redattrice