martedì, Febbraio 7, 2023

Al Teatro Masaccio di San Giovanni il 23 gennaio progetto speciale rivolto alle scuole con “Non tre sorelle”

In attesa dell’avvio ufficiale del cartellone teatrale, lunedì 23 gennaio, alle ore 11, al Masaccio di San Giovanni, un progetto speciale fuori abbonamento rivolto alle scuole ma aperto anche al pubblico: in scena “Non tre sorelle / не три сестри” liberamente non ispirato a un’opera di Cechov. Lo spettacolo, scritto e diretto da Enrico Baraldi, ha vinto il premio dell’Associazione nazionali critici di teatro 2022. Una pièce che vede la luce dopo una gestazione lunga quattro anni. Dopo l’attesa causata dalla pandemia, il 24 febbraio 2022, mentre ricominciano le prove, la compagnia si sveglia con le immagini dei carri armati che entrano in Ucraina. Da un giorno all’altro Mosca cambia il suo volto. Che senso ha fare teatro, mettere in scena uno spettacolo, in questo momento storico? Cosa c’entra Cechov, ora?
Pochi giorni dopo l’inizio della guerra si è presentata un’opportunità: incontrare un gruppo di attrici ucraine giunte in Italia grazie al progetto di accoglienza Stage4Ukraine, coinvolgendole in questo spettacolo per cercare di fare memoria del loro e nostro presente.
L’apertura della stagione teatrale è invece in programma mercoledì 25 gennaio alle 21 con Lello Arena e Massimo Andrei, protagonisti di “Aspettando Godot” di Samuel Beckett. Autori e interpreti di primo piano della scena nazionale per il cartellone che nasce dalla collaborazione tra l’Amministrazione comunale e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus. Stefano Massini, Lello Arena, Massimo Andrei, Veronica Pivetti, Dario Ballantini, Alessandro Bergonzoni, Paolo Hendel sono alcuni degli artisti che animeranno una stagione in equilibrio tra commedia, narrazione, poesia e riferimenti musicali.