sabato, Gennaio 28, 2023

Droga e armi. Arrestato dalla Polizia un ventinovenne aretino

Droga e armi, tra cui tre fucili rubati a Pergine Valdarno nel 2019, sono stati scoperti nell’abitazione di un aretino di 29 anni arrestato in A1 dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Arezzo e della Sottosezione di Polizia Stradale di Battifolle.
A tradire il giovane, fermato per un normale controllo in autostrada all’altezza della stazione di servizio di Lucignano est, il nervosismo e l’insofferenza mostrati durante le verifiche e il forte odore di hashish che proveniva dall’abitacolo della vettura.
E’ scattata così la perquisizione e i poliziotti hanno ritrovato 20 dosi di “fumo”, confezionate con il singolare stemma del bitcoin e pronte per essere commercializzate, per un peso complessivo di oltre 200 grammi.

Gli accertamenti si sono quindi spostati nell’abitazione del ventinovenne dove gli investigatori della Squadra Mobile  hanno rinvenuto una serra idroponica artigianale con 6 piante di marijuana, altri 100 grammi di cannabis essiccata, numerosi bilancini di precisione e materiale per il confezionamento delle cartine.

Non solo perché in una stanza c’erano anche una pistola di probabile provenienza straniera perfettamente funzionante, tre fucili, risultati appunto provento di un furto in un’abitazione perginese, e numerose cartucce calibro 9 x 21 e 357 magnum.
L’uomo, che non aveva il porto d’armi, è stato arrestato in flagranza dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione illegale di armi, denunciato per ricettazione e tradotto in carcere ad Arezzo in attesa della convalida del provvedimento restrittivo.