sabato, Gennaio 28, 2023

Collaboratrice domestica approfitta della fiducia concessa e ruba oggetti in oro ad una coppia di anziani. Denunciata

I proprietari dell’abitazione avevano fiducia in lei. Fiducia che però, purtroppo, si è rivelata mal riposta. Approfittando dell’ottimo rapporto che aveva con una coppia di anziani di Montevarchi, che mai avrebbero pensato ad uno sgarbo da parte sua, per giunta così grave, una collaboratrice domestica ha pensato bene di rubare monili in oro all’interno della casa in cui lavorava. Ma è stata scoperta e denunciata dai Carabinieri della stazione di Cavriglia. I militari sono riusciti a fare luce su una vicenda a dir poco incresciosa, che ha visto protagonista, in negativo, una 60enne incensurata, da tempo in servizio come colf in una abitazione, alle dipendenze di marito e moglie, entrambi ultra novantenni, residenti a Montevarchi.
Tutto è iniziato con una denuncia sporta, poche settimane fa, dai due anziani, che si sono presentati presso gli uffici del Comando Stazione di Cavriglia per riferire quello che, in quel momento, era un semplice sospetto. Tutto aveva avuto inizio nel 2021, quando nella loro casa erano iniziate a verificarsi misteriose sparizioni. Monili d’oro e banconote, infatti, scomparivano a cadenza quasi settimanale. Dopo l’ennesimo episodio, i coniugi si sono rivolti alle forze dell’ordine, riportando nei dettagli la vicenda e fornendo anche accurati disegni dei monili trafugati, per un valore complessivo di oltre diecimila euro.
I Carabinieri hanno effettuato immediatamente un approfondimento sulle persone che, nel tempo, avevano avuto accesso all’abitazione delle vittime, concentrando subito i sospetti su una delle collaboratrici domestiche a servizio della coppia. Sono quindi scattate ulteriori indagini da parte dei militari che, increduli, si sono trovati di fronte ad uno scenario sorprendente che, sebbene da accertare, mostrava fin da subito spregiudicatezza e irriconoscenza assolute. Lavorando ininterrottamente, gli uomini in divisa hanno passato in rassegna tutti i filmati dei circuiti di videosorveglianza interna dell’abitazione e delle aree limitrofe, arrivando alla quasi certezza che la donna potesse essere davvero l’autrice dei furti. Non rimaneva che cercare un riscontro. In occasione della sparizione di una banconota da 10 euro, immediatamente denunciata dai due anziani, è scattato il controllo su strada. La donna sospettata è stata fermata e trovata in possesso della banconota rubata. A quel punto, messa alle strette, è crollata, ammettendo le proprie responsabilità. L’immediata perquisizione eseguita nella flagranza del reato ha consentito di ritrovare, nella sua abitazione, la maggior parte dei monili d’oro scomparsi negli anni dalla casa in cui prestava servizio. In particolare, i Carabinieri hanno recuperato e restituito ai legittimi proprietari monili in oro di pregevole fattura, per un valore quantificato in circa € 10.000. Nel dettaglio: 1 bracciale d’oro, 1 collana d’oro a doppio giro, 1 paio di orecchini d’oro, con perle e brillanti, 2 spille a motivo floreale d’oro, con incastonatura di zaffiri.
Il quadro indiziario, a quel punto, non lasciava più dubbi, e la donna è stata deferita alla Procura della Repubblica di Arezzo per furto in abitazione aggravato e continuato. Sono in corso gli accertamenti per verificare se sia possibile recuperare la refurtiva mancante.